Ho scelto di candidarmi alle elezioni suppletive nel Collegio uninominale Roma 01 della Camera perche i riformisti devono essere uniti e coraggiosi, perché spero di poter rappresentare i tanti che hanno scelto come me la candidatura di Carlo Calenda alle ultime elezioni amministrative portando la nostra lista ad essere la più votata a roma e in particolare in questo collegio e tutti i romani che credono nelle riforme e nell’agenda di Mario Draghi e non vogliono tornare indietro. Avanti con Draghi, con i vaccini, con la crescita, lontani da sovranisti e populisti.

Verde e Decoro Urbano

Tra le grandi capitali europee, Roma è quella che ha il verde pubblico più esteso: 460 kmq tra giardini, riserve e parchi storici. Purtroppo, questo verde è troppo spesso abbandonato al degrado causato dall’incapacità gestionale del Comune.

Una città pulita e rispettata è un diritto di ogni romano. L’obiettivo è migliorare il verde di Roma con un piano articolato:

  • Riorganizzare il Servizio Giardini del Comune, concentrandolo su tre azioni: pianificazione della gestione del Verde, controllo degli interventi eseguiti e formazione dei giardinieri del Comune;
  • Coinvolgere i cittadini nella gestione di vie, piazze e giardini;
  • Avviare un piano di pulizia straordinaria della durata di un anno;
  • Tutelare e manutenere il nostro patrimonio ambientale e naturalistico;
  • Predisporre aree verdi attrezzate per attività sportive;
  • Completare il decentramento del Verde assegnando ai Municipi la gestione delle aree verdi fino a 5.000 mq e fino a 20.000 mq per quelli che hanno già sperimentato il decentramento;
  • Creare un unico ente di gestione delle Ville Storiche. Serve una gestione unitaria e una programmazione di lungo periodo per far vivere il patrimonio paesaggistico e culturale che il mondo ci invidia.

Rifiuti

A Roma la situazione rifiuti è semplicemente disastrosa. Non a caso, la pulizia della città è la prima preoccupazione dei romani. Dobbiamo attuare immediatamente interventi per uscire dall’emergenza e per risolvere definitivamente il problema della pulizia di Roma dotandola di impianti propri e di un sistema rifiuti autonomo, sostenibile ed efficiente.

Roma pulita subito, autonoma, sostenibile ed efficiente. Costruiamo impianti che garantiscano un futuro sicuro e sostenibile per la nostra città;

Spazzamento aree pubbliche, rimozione erbe infestanti, cancellazione delle scritte vandaliche e raccolta foglie per quando arriverà l’autunno;

– Riorganizzare il modello operativo di spazzamento e lavaggio delle strade;

Raddoppiare il numero di cestini;

– Il riciclo dei rifiuti: oggi Roma è circa al 45% di raccolta differenziata, 15 punti sotto la media nazionale. Per arrivare al 65% bisogna estendere il sistema di raccolta porta a porta all’80% delle utenze non domestiche, aumentare le isole ecologiche dove portare i rifiuti ingombranti e le apparecchiature elettroniche obsolete e realizzare una rete di compostaggi moderni vicino a ogni grande centro di produzione dell’organico;

L’AMA va incorporata in ACEA per costruire una grande multiutility. Nel complesso, con questi interventi rendiamo Roma più pulita nell’immediato, autonoma ed efficiente, come deve essere una grande capitale europea e all’avanguardia dal punto di vista ambientale.

Scopri gli altri punti del programma

Consulta il programma completo